Perché Alussinante?

Bere buon vino è un’arte. Luminosità è l’arte di bere buon vino. Il vino Alussinante nasce quattro anni fa nelle vigne Toscane di Casole d’Elsa: un luogo meraviglioso nel quale un vino può venire alla luce, perché è qui che vengono prodotti alcuni dei migliori vini al mondo. Forza, energia, aroma: Alussinante è un sentimento profondo.

Il vino Alussinante è fatto per essere bevuto insieme. Insieme alla famiglia, insieme agli amici, insieme alla vita. Che tu sia un esperto degustatore o un semplice appassionato di vino: il nostro vino è pensato per tutti coloro che desiderano bere un buon bicchiere di vino rosso… insieme.

Alussinante Wine IGT Toscana

Alussinante è ora pronto a donare il suo sapore a tutto il mondo.
Conosciuto e apprezzato anche oltre i confini dell'Italia, infatti, Alussinante viene attualmente esportato in ben 7 paesi: Brasile, Belgio, Australia, Inghilterra, Nord e Sud Carolina e Florida.

Scopri di Più

Alussinante Wine IGT Toscana

Alussinante è ora pronto a donare il suo sapore a tutto il mondo.
Conosciuto e apprezzato anche oltre i confini dell'Italia, infatti, Alussinante viene attualmente esportato in ben 7 paesi: Brasile, Belgio, Australia, Inghilterra, Nord e Sud Carolina e Florida.

Scopri di Più

Il Processo di vinificazione

Vino Alussinante è composto da Sangiovese Merlot e Cabernet Franc.La vendemmia del Cabernet Franc e Merlot avvengono contemporaneamente durante la seconda decade di ottobre. Il Sangiovese viene raccolto nella quarta decade di ottobre.

Le uve raccolte vengono diraspate e pressate molto delicatamente, dopodiché fermentano spontaneamente per effetto dei lieviti presenti naturalmente sulle uve in tini di cemento da 100 ettolitri con controllo della temperatura. La fermentazione procede per circa 10 giorni a 25 26 gradi centigradi. per Merlot e Cabernet Franc il vino rimane a contatto con le bucce per circa 35 giorni mentre la macerazione del Sangiovese dura circa 25 giorni.

Successivamente alla fermentazione malolattica, il vino si affina in tini di cemento e in tonneaux da 5 hl e in barrique da 2,25 ettolitri per circa 14 mesi.

Il vino, poi, matura in bottiglia per almeno 12 mesi prima della commercializzazione.

Il Nostro Enologo

Paolo Marchi è il nostro enologo. Classe 1976, agronomo ed enologo, ha al suo attivo due lauree entrambe conseguite con il massimo dei voti. Fin dall'inizio della sua carriera ha dimostrato grandissima capacità tecnica e sensibilità viticolo-enologica. Una grande esperienza maturata sul campo, nei più importanti vigneti della Toscana e nelle più celebri cantine, dalle quali sono usciti grandi testimonial dell'enologia Toscana. Professionista e consulente dal 2008 ottiene dai vini grandissima personalità, esaltandone finezza ed eleganza. Dalle sue competenze, ma soprattutto dalla suo sensibile palato, escono vini che ottengono ogni anno riconoscimenti e punteggi altissimi a livello internazionale. Enologo che antepone a tutto la personalità e lo stile aziendale, mettendosi in gioco in ogni nuovo progetto, realizzando le aspettative e la filosofia enologica delle aziende sue clienti. Un vero sarto del vino in grado di "cucire" progetti enologici su misura, mantenendosi alla distanza sufficiente per non avere mai un impatto invasivo ma bensì esaltando ed amplificando le caratteristiche qualitative distintive di ogni territorio.

" L'annata 2018 è stata per noi una grande avventura. I nostri vigneti hanno incontrato una stagione molto piovosa fino a giugno per poi affrontare un clima asciutto fino alla vendemmia. Le nostre viti hanno mostrato tuttavia uno sviluppo equilibrato ed una maturazione bilanciata. Oggi sviniamo i nostri prodotti: Sangiovese, Merlot e Cabernet franc. Le grandi incertezze legate a un'annata così complicata e a una fermentazione lunga, lenta e difficile per i nostri lieviti sono svanite al momento della svinatura. Colori vivi e profumi intensi, dolci. I vini sono già molto gradevoli all'assaggio, con grande struttura e tannini maturi e dolci. L'annata per Luminosità si è rivelata molto promettente. Se da un lato Merlot e Cabernet Franc hanno risposto egregiamente ogni anno, il Sangiovese era la vera scommessa ed è apparso per noi veramente sorprendente. "

Galleria

Recensioni

“This is a little jammy with lots of plum and berry character. Full-bodied, chewy and rich. Needs time to soften. A blend of sangiovese, merlot and cabernet franc. Drink in 2020.”

Di James Suckling su Alussinante 2015


“Some blueberry, vanilla and chocolate character to this medium-bodied red, with round tannins and a medium finish. A blend of sangiovese, merlot and cabernet franc. Drink now.”

Di James Suckling su Alussinante 2015


“...Deep Ruby, concentration of black forest fruit on the nose. Snappy dark fruit and quite a bit of tannins. Straightforward and a little rustic and with good lenght...”

Di Walter Speller su Alussinante 2015


“...Deep ruby. Sweet aromatic dark forest fruit nose... Bitter tannins on the finish.”

DiWalter Speller su Alussinante 2015


“Colore molto intenso, molto bello, chi me lo versa mi dice che in una blind tasting si è messo dietro vini del calibro di Sassicaia, Solaia e Tignanello, un po' scettico ci metto il naso: tanta tanta frutta rossa matura e poco altro. Un po' deluso poso il bicchiere, intorno al tavolo ci sono gli amici di degustazione di sempre, il discorso cambia, va verso altri vini, altre chiacchiere, altre risate, tante risate. Intanto l'ossigeno fa il suo dovere, poco dopo riprendo in mano il calice e...sbam! La ciliegia rustica e oppressiva è sparita anzi si è amalgamata con un bouquet a dir poco poderoso dove le spezie, indubbie protagoniste, pian piano concedono spazio a tabacco e cioccolato fondente.
In bocca poi si rivela deciso e rotondo, la leggera dominanza tannica da carattere senza squilibrare il sorso ed il finale risulta lungo e piacevole.
Ripensando all'iperbole evolutiva del calice concludo che se avessi degustato da solo questo vino probabilmente non gli avrei lasciato il tempo di aprirsi bollandolo come corretto ma poco interessante, considero però il vino convivialità quindi cerco sempre, anche durante una degustazione, di non essere da solo al tavolo perché sono fermamente convinto che i vini, tutti i vini, non sono fatti per essere bevuti stando soli, sono fatti per essere bevuti insieme.”

Di Instawineoriginal 


“Vino che si mostra di un bel colore rosso rubino limpido e luminoso, di buona massa colorante fitta e concentrata, si muove con discreta sinuosità.
La sfera olfattiva si apre con buon impatto definito, con note di frutta di bosco scura, ribes, seguite da note di cacao e caffè, con caratteristica vena calda speziata che ingentilisce il finale delicatamente minerale.
Sorso molto teso, secco con discreta sensazione calorica, di viva e ricca freschezza, seguita da un tannino dal carattere piacevole tipico di un Cabernet Franc che saprà evolvere. Note vegetali delicate tipiche di un'annata fresca che propone un vino dal corpo più sottile ma più incentrato su freschezza e bevibilità. Lo abbinerei a salumi e formaggi stagionati tipici toscani e cacciagione.
Vivo e conviviale dal sentimento profondo.”

Di Barbara Amoroso - I Grandi Vini


“Alussinante è un vino di grande forza I tannini non sono aggressivi e, nonostante la gradazione alcolica, è un vino di grande piacevolezza di beva. Si manifesta, insomma, con equilibrio nella sua interezza. Altro plus di Alussinante è, inoltre, il prezzo, inferiore almeno del 50% rispetto alle più blasonate etichette in degustazione e alle quali non ha niente da invidiare!”

Di Saverio Carmagnini – Sommelier Ristorante Carmagnini del ‘500

Contattaci